Not Safe For Work

Not Safe For Work

venerdì 2 febbraio 2018

Pony a due zampe - part 1



Alberto stava dialogando, da qualche tempo, su internet con una signora che abitava non lontano dalla sua città, ed era colpito dalla sua voglia d’esibizionismo. 
Era molto eccitato e stava morendo dalla voglia di conoscerla, perché le chiacchiere avevano messo in luce dei suoi hobby particolari, per lui “divertenti”, come quello di questo periodo, in cui sentiva il bisogno di realizzare un sogno.

Quello di cavalcare un uomo come un pony, su due piedi, ma purtroppo aveva a sua disposizione solo una persona troppo debole, per soddisfare il suo capriccio!
Alberto che era invece in forma, alto 1 metro e 80, con un peso di 90 Kg e 50 anni, pensava di poter ricambiare la voglia della signora, farla divertire servendo da pony.
Era incuriosito dall’idea, non l’aveva mai fatto, ma nonostante alcune remore, con una telefonata, si metteva a disposizione.
Lei si dimostrò entusiasta, affermando che era un’esperta cavallerizza.
Possedeva un vero cavallo, che cavalcava regolarmente nel parco della sua villa, e passò a descrivere l’attrezzatura di cui disponeva.
Oltre ai soliti equipaggiamenti di cui dispone un appassionato d’equitazione, aveva fatto modificare una sella, adattandola per essere sistemata sulle spalle di un essere umano e che l’aveva collaudata!

Alberto, provando un attimo di timore, chiese delucidazioni.
“Dove? Con chi? Con un manichino?”
“Naturalmente sul mio servo, che è crollato al suolo dopo qualche passo. In ogni caso, se sei interessato, domani puoi venirmi a trovare. Una volta che sei bardato da cavallo, facciamo una stupenda passeggiata
nel parco, seguiti da quel cane del mio servo, a quattro zampe.”
Alberto era di nuovo perplesso, ma Lei lo rassicurava e incoraggiava.
“C’è sempre una prima volta per tutto. Non preoccuparti, ci penso io guidarti lungo i vialetti del parco.
Sei un tipo forte, da come dici. Portarmi non dovrebbe essere un problema, inoltre dispongo d’alcuni attrezzi per sollecitarti, negli eventuali momenti di flessione. Servimi bene, e potrai anche assaporare il mio nettare, direttamente dal sesso, con quel cornuto ad assistere, è una promessa, ma voglio cavalcare a lungo. Fermati prima, e non ci sarà sesso.”

Alberto era eccitato e assicurò la sua presenza per l’indomani.
Alberto si era vestito con un paio di vecchi jeans sbiaditi e una t-shirt, ma non aveva per niente freddo, benché fosse appena iniziata la primavera.
Una volta varcata l’entrata principale della villa, aperta al suo arrivo, e percorso il vicolo sulla destra e si era incamminato sul retro, fermandosi, a debita distanza, di fronte ad una porta secondaria, come Lei aveva ordinato.
Dopo 25 minuti nessuno era ancora venuto ad accoglierlo, e Alberto cominciava pensare ad una probabile presa in giro.
Aveva ormai i piedi, e non solo, freddi, quando si decise ad avvicinarsi alla porta. Avvicinandosi rimase sorpreso nel vedere, attraverso i vetri, la Signora che, seduta sulla schiena di un uomo, si fumava una sigaretta e gli faceva segno d’entrare.
“Lady Lucrezia?”
“Certamente, ma da adesso non devi più parlare! I cavalli non parlano!”

Alberto aveva subito notato che era una donna veramente stupenda.
Era vestita da autentica cavallerizza, con stivali di cuoio neri e alti, e un cappello spagnolo sulla testa.
Appena si è alzata ha indicato al servo di aiutarla ad indossare una corta pelliccia, e di prendere dei guanti per le sue mani.
Alberto ha subito immaginato che anche l’attesa facesse parte del gioco, per aiutare la sua mente ad entrare nel ruolo.
Era un tipo forte, deciso, e con un semplice gesto della mano ha indicato al servo l’attrezzatura per iniziare a bardarmi.
Ha preso un morso con briglie e redini, e lo ha assicurato nella bocca, legandolo strettamente alla parte posteriore della testa.
Alberto sentiva per la prima volta com’era scomodo, premendo nella parte posteriore della bocca, ed era così stretto che, oltre far male, non permetteva più di parlare, ma al massimo di emettere a malapena dei suoni.

Nessun commento:

Posta un commento

Copyright

Copyrighted.com Registered & Protected 
9659-NUMU-ZC4E-QPRG

AddToAny